Politiche Attive

27/09/2016 17:00

Le politiche attive sono interventi di natura pubblica a sostegno delle fasce più deboli del mercato del lavoro, che mirano a favorirne l’inserimento o il reinserimento lavorativo attraverso percorsi di riqualificazione professionale o di incentivi diretti alle aziende per stimolarne l’inserimento in organico. Per adeguare le caratteristiche professionali dell’offerta di lavoro alla domanda, vengono dunque definiti in appositi bandi, i servizi di orientamento e formazione professionale da erogare tramite operatori accreditati.
I servizi, svolti nelle filiali di Lavoropiù S.p.A., sono finalizzati al collocamento/ricollocamento e completamente gratuiti.

I principali servizi erogati alle persone sono i seguenti
Accompagnamento al lavoro
Orientamento
Bilancio delle competenze
Scouting occupazionale
Tirocinio
Formazione professionale
Placement

Il servizio Politiche attive per il lavoro di Lavoropiù S.p.A. garantisce l’accesso alle politiche attive alle persone e alle imprese interessate nelle Regioni in cui Lavoropiù S.p.A. è accreditata per i servizi al lavoro e precisamente:

Regione Emilia Romagna
http://www.regione.emilia-romagna.it

Regione Lombardia
http://www.regione.lombardia.it

Regione Piemonte
http://www.regione.piemonte.it

Regione Veneto
http://www.regione.veneto.it

GARANZIA GIOVANI

Garanzia Giovani è il piano europeo con cui Stato e Regioni si impegnano ad offrire un percorso di formazione o una opportunità lavorativa ai giovani dai 15 ai 29 anni d’età anni che non studiano e non lavorano.

Il piano rappresenta un’importante occasione per le aziende che, grazie ad un sistema di incentivi economici, possono inserire giovani risorse in organico formate e disponibili ad intraprendere una carriera lavorativa.
Sono infatti previsti bonus occupazionali per le nuove assunzioni e incentivi per l’attivazione di tirocini, contratti di apprendistato e trasformazione di tirocini in contratti di lavoro.
Altre facilitazioni sono poi previste per l’accesso al credito per i giovani che avvieranno forme di autoimprenditorialità e di autoimpiego.

In dettaglio gli incentivi previsti per ogni misura e le modalità di accesso:
Assunzioni a tempo indeterminato: bonus da 1.500 a 6.000 euro, in base alla profilazione del giovane e alle differenze territoriali. Il bonus è gestito dall’INPS.
Assunzioni a tempo determinato o in somministrazione: bonus da 1.500 a 4.000 euro, in base alla profilazione del giovane e alle differenze territoriali. Il bonus è gestito dall’INPS.
Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (I livello): incentivo per l’attivazione del contratto compreso tra i 2.000 e i 3.000 euro, sulla base dell’età. Si accede tramite avviso pubblico regionale o dell’INPS.
Apprendistato per l’Alta formazione e la Ricerca (III livello): incentivo per l’attivazione del contratto fino a 6.000 euro. Si accede tramite avviso pubblico regionale o dell’INPS.
Tirocinio: è prevista un’indennità erogata dalla Regione (minimo 300 euro, sulla base della normativa regionale) direttamente al giovane o rimborsata all’azienda, a cui si accede tramite avviso pubblico regionale. In caso di trasformazione in contratto di lavoro, alle aziende è riconosciuto un incentivo da 1.500 a 6.000 euro, la cui erogazione è gestita dall’INPS.

Autoimprenditorialità o Autoimpiego: incentivi per la creazione di impresa erogati sottoforma di microcredito. L’accesso avviene tramite partecipazione ad avviso regionale.
Sui siti regionali sono disponibili ulteriori informazioni sulle modalità di accesso ai finanziamenti.
Per accedere a questi strumenti le aziende rispondono ad avvisi pubblici e bandi regionali.
Per usufruire delle agevolazioni previste dal Programma l’azienda richiedente deve attivare una delle misure incentivate a favore di un giovane tra i 15 e i 29 anni di età che ha aderito a Garanzia Giovani e ha sostenuto il primo colloquio di orientamento presso uno die Servizi per l’impiego o degli enti accreditati.

Ogni Regione, tramite appositi bandi, stabisce le modalità operative, le tempistiche e i soggetti coinvolti.