Impiegato/a amministrativo l.68/99 categorie protette

Bologna


Lavoropiù Spa, Ufficio Politiche Attive, ricerca per azienda cliente, settore servizi informativi, una risorsa appartenente alle Categorie Protette (art. 1 L.68/99) da inserire nel proprio organico come impiegato/a in ufficio amministrativo per la gestione di un portale che si interfaccia con gli Istituti di Credito.

Attività previste dal ruolo:

– Monitoraggio dell’esatta compilazione F23 (modello di pagamento per le imposte).

– Verifica di fatture

Si richiede:

– Iscrizione al Collocamento Mirato ai sensi della L.68/99 (art.1);
– Laurea in Economia o diploma in Ragioneria;
– Buona conoscenza del Pacchetto Office (in particolare Excel);
– Conoscenza di F23, decreti ingiuntivi, precetti, pignoramenti, aste giudiziarie, fatture (regole fiscali).
– Preferibile esperienza nel ruolo;
– Preferibile conoscenza della lingua inglese.

Si offre iniziale contratto a tempo determinato con scopo assunzione.

Orario di lavoro: full time.
Automunito/a.
Zona di lavoro: Bologna

E’ possibile inviare il proprio cv aggiornato, preferibilmente accompagnato da lettera di presentazione, al seguente indirizzo: politicheattive.selezione@lavoropiu.it. Indicare nell’oggetto della mail “AMMINISTRATIVO/A PALAA”.

Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.
Ti chiediamo di prendere visione dell’informativa sulla privacy consultabile al link www.lavoropiu.it/privacy e di inserire nel CV l’autorizzazione al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del Regolamento UE n. 679/2016 e della legislazione italiana vigente.
Ti preghiamo di non inserire dati appartenenti a particolari categorie (dati che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale” (Regolamento U.E. n. 679 del 2016).