Curriculum Vitae Originali

28/09/2017 14:33

Una grande azienda riceve in media 100.000 CV l’anno e impiega 7 secondi per visionarne uno, diventa quindi sempre più difficile attirare l’attenzione dei recruiter, per questo trovare alternative originali può essere un valido aiuto per emergere dalla pila di CV!
Vi diamo qualche spunto!
Leah Bowman, una 20 enne originaria svedese, conscia che nel mercato del lavoro di oggi è indispensabile farsi notare tra i tanti candidati, ha deciso di mettere al lavoro la sua creatività per creare un curriculum decisamente insolito. La ragazza, che vive a Iowa, ha creato la versione giocattolo di lei stessa in Lego e poi lo ha inviato alle aziende accompagnato da istruzioni per il montaggio e presentazione delle sue capacità. “Mia nonna è danese, e così i Lego sono nella mia infanzia e nelle mie tradizioni. Volevo un modo divertente per farmi notare ed evitare che il mio curriculum finisse direttamente nel cestino. Ho sempre amato i Lego e ho creato questo set per evidenziare la mia creatività, le mie capacità, e lo spirito di iniziativa”. La giovane inizialmente cercava uno stage estivo, ma la sua storia ha fatto il giro del mondo attirando l’attenzione di moltissimi recruiter, infatti ora è già Global Account Executive e continua a scalare posizioni.
 
In Francia invece un uomo disoccupato appone il suo CV su un cartellone autostradale e trova lavoro. Anche il protagonista di questa storia di creatività ne ha proprio da vendere. Laurent Lebret, il nome del personaggio di questo curioso caso, ha 41 anni e vive nel sud della Francia. L’azienda per cui lavorava era fallita e da lì in poi aveva avuto difficoltà a trovare un nuovo impiego. Da qui nasce la geniale idea di questo signore transalpino: compra lo spazio pubblicitario di un cartellone autostradale nei pressi di Antibes, vicino a Cannes, e proprio lì fa stampare il suo curriculum vitae. Certo non un curriculum completo, ma le informazioni essenziali che dovevano far breccia nell’attenzione degli automobilisti di passaggio. Il cartellone ritraeva il signor Lebret con un cappello da Babbo Natale e poche scritte che riportavano la sua professione, ovvero direttore operativo, la conoscenza di tre lingue, il recapito telefonico e l’indirizzo e-mail e, infine, la frase “Io… per Natale, vorrei solo un lavoro!” L’idea ha funzionato, e Lebret è stato letteralmente inondato di chiamate e di proposte. L’uomo, al momento, lavora come direttore operativo in una catena di villaggi turistici della sua zona e si è detto molto soddisfatto e felice di questa sua “trovata”. Effettivamente, Laurent ha sfruttato ciò che a molti manca: la voglia di osare. Proprio per questo motivo, la costanza, la pazienza e la perseveranza del nostro protagonista sono stati assolutamente (e meritatamente) premiati.